Colli di Luni Vermentino “Costa Marina” Lambruschi Ottaviano 2016

L’azienda del signor Ottaviano, ultraottuagenario fondatore dell’etichetta di famiglia, ha sede a Castelnuovo Magra nei pressi di Sarzana, in Lunigiana, pochi chilometri a nord della città di La Spezia. La gamma dei vini proposti prevede fondamentalmente tre esemplari, tutti appartenenti alla denominazione Colli di Luni e tutti Vermentino in purezza: il Base, il Maggiore e il Costa Marina. Meglio non domandare a Ottaviano in cosa consistano la differenze (niente affatto marcate a livello di prezzi, per la verità) tra il primo e gli altri due: certamente vi risponderà severo e appassionato dall’alto di un’esperienza talmente radicata e antica da costituire l’ovvio fondamento del sapere, realtà evidente da declinare col disincanto di chi è costretto a tollerare le perplessità profane dei non addetti ai lavori; e allora accennerà rapidamente a come in collina le rese siano di gran lunga più basse che in pianura, a quanto lassù il lavoro in vigna sia più complesso e faticoso, e di come branchi di caprioli, cinghiali e una folta compagnia d’animali assai più ameni da udire elencare che da osservare mentre attraversano i tuoi terreni coltivati, non collaborino a semplificare le già gravose giornate del “vigneron”. A coronamento di tanta passione ci accostiamo proprio all’edizione 2016 del collinare Costa Marina, per scoprire uno dei bianchi più rappresentativi dell’intero territorio ligure.

Ci è sembrato così:

Aspetto – Giallo dorato tenue.
Olfatto – Piacevolmente fresco e sapido, incisivo, sentori ammandorlati si miscelano sulle prime a fragranze di scorza d’agrume, mentre a riposo si attestano fragranze più morbide di mela verde e litchi piuttosto definite; non mancano sbuffi floreali, di tiglio e zagara, e persino, più evidenti, di maggiorana.
Gusto & Struttura – All’ingresso è rotondo, morbido, denso e fragrante, di buona spinta acida eppure vellutato e quasi oleoso; in chiusura tornano rimandi d’erbe fini e frutta tropicale, mentre la lunga scia finale è aromatica, e ricorda l’uvetta o i datteri freschi.
Gradimento (79/100) – Naso interessante, dinamico e complesso, e gusto che bilancia i numerosi spunti di durezza con una tendenza di fondo morbida e smussata; i descrittori principali s’attestano su frutti dolci e maturi, e sebbene in fondo equilibrato, questo vermentino fa mostra d’una certa varietalità di fondo e d’un carattere non troppo addomesticato.

Uvaggio: Vermentino (100%)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Vino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...