Archivi categoria: Vino

Valle d’Aosta Donnas Caves Cooperatives de Donnas 2010

donnas-caves-cooperatives-de-donnasEntro il perimetro dei comuni di Donnas, Pont-Saint-Martin, Perloz e Bard, l’uva Nebbiolo detta “Picotendro” viene coltivata lungo coste rocciose impervie ma di grande impatto scenografico. Il prodotto che se ne ricava grazie al lavoro delle Caves è un vino che viene commercializzato dopo un invecchiamento di 12 mesi in botti grandi da 25hl. A regolamentare l’intero processo Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Vino

Castagnole, Vignale e il “Festival dei vini”

Il comprensorio di Castagnole è stato da noi inserito, già da qualche tempo, nel novero dei luoghi da frequentare con cadenza pressochè annuale. Le piccole denominazioni che insistono sul territorio del Basso Monferrato (Castagnole è situato quasi al centro del triangolo Asti-Casale-Alessandria) sono principalmente quelle del prezioso Ruchè ma anche, appena una decina di km a nord est, quelle del Grignolino o della Barbera del Monferrato Casalese. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino

Valle d’Aosta Fumin Elio Ottin 2011

Ottin FuminLa Val d’Aosta costituisce uno scrigno di vitigni autoctoni custodito da produttori che li coltivano nel rispetto di un ambiente tanto suggestivo quanto impegnativo. Nella fattispecie il Fumin, il cui nome deriverebbe secondo alcuni dalla patina bluastra che ricopre gli acini facendoli sembrare affumicati (laddove, a detta d’altri, l’origine sarebbe da ricercare piuttosto Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Vino

Ruchè di Castagnole Monferrato “La Tradizione” Montalbera 2012

 Montalbera La Tradizione RuchèI 145 ettari dei vigneti di Montalbera sono dislocati su ben ben 4 colline all’interno del comprensorio di Castagnole Monferrato, comune di riferimento della Denominazione (Controllata e Garantita) del Ruchè. A questo vitigno autoctono, tra i più interessanti del panorama enologico piemontese per storia e caratteristiche, è dedicata la maggior parte della produzione aziendale, Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Vino

Soave Classico “Carniga” Cantina del Castello 2011

Soave_Classico_Carniga_Cantina del CastelloAi piedi del castello scaligero di Soave, presso il palazzo dei conti Sanbonifacio in pieno centro cittadino, ha sede la cantina che dell’antico fortilizio porta il nome. Il prodotto, da noi acquistato lo scorso marzo durante il tour dedicato alle aziende ubicate nel comprensorio comunale della cittadina veronese, è il Carniga, Continua a leggere

Commenti disabilitati su Soave Classico “Carniga” Cantina del Castello 2011

Archiviato in +HIT, Vino

“Apogeo” Pigato Cascina delle Terre Rosse 2013

Apogeo - Cascina Terre RosseLa provinciale 45 percorre l’altopiano delle Mànie alle spalle di Finale Ligure, costeggiando dall’alto il mare turchese. In un contesto paesaggisticamente assai gradevole, a metà della strada diretta a Noli, nascosta in mezzo a boschi di macchia mediterrranea trova ubicazione la Cascina delle Terre Rosse, da noi visitata di persona lo scorso dicembre. Continua a leggere

Commenti disabilitati su “Apogeo” Pigato Cascina delle Terre Rosse 2013

Archiviato in +HIT, Vino

Erbaluce di Caluso “Misobolo” Cieck 2012

cieck-misoboloerbaluce-l.pngDell’Azienda Agricola Cieck ubicata in San Giorgio Canavese (TO) avevamo avuto modo di apprezzare qualche tempo fa l’Erbaluce base 2013. Oggetto della presente degustazione è invece il Misobolo, medesima denominazione ma realizzato con uve provenienti da un particolare vigneto addossato alla collina sulla quale sorge l’omonimo santuario di Misobolo. Continua a leggere

Commenti disabilitati su Erbaluce di Caluso “Misobolo” Cieck 2012

Archiviato in Vino

Trento Brut “Perlé” Metodo Classico 2008

Trento Perle FerrariProveniente da una DOC ritenuta da parecchi “addetti ai lavori” la più interessante per quanto attiene le bollicine nazionali, questo brut metodo classico porta la firma di Ferrari, produttore assai noto sia in Italia che all’estero per la realizzazione  di spumanti affidabili e dalla spiccata attitudine a invecchiare bene. Continua a leggere

Commenti disabilitati su Trento Brut “Perlé” Metodo Classico 2008

Archiviato in Vino

Valtellina Superiore Riserva “Stella Retica” ArPePe 2006

Sassella Stella Retica 2006La produzione enologica valtellinese possiede un fascino particolare. Lo scarno territorio sottratto nei secoli dall’uomo a una natura avida di spazi è il segno di una pertinacia che traspare, percorrendo il fondovalle, sin dal distante proliferare dei numerosi ma minuscoli terrazzamenti coltivati a vite. Il prodotto finale rende spesso ragione di tanto sforzo, Continua a leggere

Commenti disabilitati su Valtellina Superiore Riserva “Stella Retica” ArPePe 2006

Archiviato in Vino

Chianti Classico Badia a Coltibuono 2011

Badia a ColtibuonoPer bere dell’ottimo Chianti Classico non occorre necessariamente recarsi sulla collina del Gallo Nero, nei pressi di Firenze. A soddisfare una tale esigenza potrebbe essere proprio, insperatamente, il supermercato più vicino a casa vostra (qualora foste fiorentini questo assunto forse non farebbe per voi). Sugli scaffali di Esselunga, quelli “sdraiati” dove vengono esposti i vini di qualità superiore, Continua a leggere

Commenti disabilitati su Chianti Classico Badia a Coltibuono 2011

Archiviato in Vino

Brunello di Montalcino Le Ragnaie 2006

brunello-di-montalcino-le-ragnaie 2006In occasione della nostra vacanza in Val d’Orcia (correva l’anno 2012), ci siamo procurati due esemplari di questo Brunello assai ben trattato da alcune pubblicazioni specialistiche. Una bottiglia l’abbiamo aperta quasi subito, non appena tornati a casa, allo scopo di confrontare le nostre sensazioni con quelle “a fresco” dei recensori. All’altra abbiamo voluto concedere qualche anno Continua a leggere

Commenti disabilitati su Brunello di Montalcino Le Ragnaie 2006

Archiviato in Vino

La collina del Soave Classico

Quello orbitante intorno all’antico borgo scaligero di Soave è il comprensorio enologicamente più prolifico della provincia di Verona e forse dell’intero Veneto. Diversamente da quelli del Bardolino e del Valpolicella, i suoli delle aree collinari nei suoi dintorni sono di origine vulcanica, e lungo le ampie distese di vigneti che ne ammantano i pendii dal dolce declinare si produce un vino che, oltre a vantare un origine tra le più antiche d’Italia, si posiziona senza dubbio anche fra i più longevi insieme al Verdicchio di Jesi e pochi altri. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino

Lessona e Bramaterra, due DOC dell’Alto Piemonte

Il corso del fiume Sesia separa la provincia di Novara (a est) da quelle di Vercelli e Biella (a ovest), e spartisce in due macrozone anche il principale territorio di produzione dei vini a base Nebbiolo del Piemonte settentrionale. Nell’area situata alla destra orografica del fiume, in particolare, si trovano alcune denominazioni che, pur mantenendo grossomodo la medesima base ampelografica, tributano le proprie peculiarità alle differenze di struttura e origine dei terreni in cui il Nebbiolo viene coltivato. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino

Lungo la sponda orientale del Benaco: il Bardolino (e il Custoza)

Caratterizzato da un colore delicato, rosso rubino brillante, i vitigni che concorrono alla realizzazione di questo vino leggero e assai bevibile sono essenzialmente due: Corvina Veronese e Rondinella, cui si aggiungono altri vitigni minori in percentuali variabili. Una tale composizione lo rende quasi fratellastro del più blasonato e diffuso Valpolicella, spesso anche assai più ingiustificatamente costoso. Continua a leggere

Commenti disabilitati su Lungo la sponda orientale del Benaco: il Bardolino (e il Custoza)

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino

Barolo “Gramolere” Fratelli Alessandria 2008

Barolo GramolereIl Barolo di Monforte d’Alba è noto per essere dotato di grande struttura, di un carattere complesso che ne costituisce il tratto distintivo. E pur essendo l’azienda dei Fratelli Alessandria ubicata in Verduno, il cru “Gramolere” (i cui vini si dice siano a loro volta contraddistinti da sensazioni erbacee) appartiene proprio al territorio comunale di Monforte. Continua a leggere

Commenti disabilitati su Barolo “Gramolere” Fratelli Alessandria 2008

Archiviato in Vino

Barbera d’Alba “Cascina Francia” Giacomo Conterno 2011

Barbera d'Alba Cascina FranciaUna doppia responsabilità grava sulle spalle di questa bottiglia: recare nella propria denominazione il riferimento al comprensorio di Alba, terra d’origine rispettivamente del Re e del Principe dei vini piemontesi (Barolo e Barbaresco), nonchè condividere la medesima paternità del Monfortino, “mostro sacro” dell’enologia langarola e vanto di casa Conterno. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Vino

Valle d’Aosta Chambave Muscat La Crotta di Vegneron 2013 e cena valdostana: nel cuore della Valle.

chambave muscatIl piccolo centro di Chambave è situato una ventina di km ad est di Aosta, nel mezzo della vallata principale, e costituisce il fulcro della zona di produzione dell’omonima DOC valdostana. Lungo il corso della Dora Baltea, entro un’area che giunge a comprendere i paesi di  Châtillon, Saint-Vincent e Verrayes, si coltivano vitigni come Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Luoghi, Sapori, Vino

Erbaluce di Caluso “Le Chiusure” Favaro 2012

Erbaluce di Caluso - Le ChiusureL’azienda di Favaro Benito ha sede a Piverone in provincia di Torino, e dai soli 1,5 ettari del suo vigneto situato sull’altopiano della Serra Morenica d’Ivrea proviene un Erbaluce di Caluso che negli ultimi anni è riuscito a imporsi come punto di riferimento indiscusso tra gli amanti di questa denominazione controllata e garantita (dal 2010). Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Vino

Castagnole Monferrato e le cantine del Ruchè

Provenendo dallo svincolo autostradale di Asti Est, la SP14 conduce a Castagnole attraversando il Monferrato fino al crinale sul quale sorge il borgo, posto lungo la linea ideale che ne distingue la parte Astigiana da quella Casalese. Il luogo è quello d’elezione per quanto attiene la produzione DOC fondata sul vitigno Ruchè: Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino

Tre giorni a Barolo

Osservare l’orizzonte da una strada che risale un colle, o affacciati dal terrazzino d’un paese adagiato sulla sua sommità, suggerisce il medesimo istinto di libertà che si prova ammirando il mare dalla cima d’un promontorio: gli occhi raggiungono il termine del mondo osservabile, cullati dalle sinuosità d’uno scenario a tinte forti, da un riverbero che differisce nel colore da quello marittimo mantenendone la vastità. Continua a leggere

Commenti disabilitati su Tre giorni a Barolo

Archiviato in Fotografie, Luoghi, Vino